Visualizzazioni totali

Il Presidente della Sezione Provinciale di Torino dell’Associazione Nazionale Artiglieri d’Italia - Gen. B.(ris.) Luigi Cinaglia - ha il piacere di invitare la S.V. alla celebrazione del 106° Anniversario dell’Arma di Artiglieria che si svolgerà Domenica 16 giugno 2024 a TORINO


Il Presidente della Sezione Provinciale di Torino dell’Associazione Nazionale Artiglieri d’Italia


Gen. B.(ris.) Luigi Cinaglia


ha il piacere di invitare la S.V. alla celebrazione del 106° Anniversario dell’Arma di Artiglieria

che si svolgerà Domenica 16 giugno 2024 secondo il programma sotto indicato


PROGRAMMA

1^ FASE: Monumento all'Artigliere da Montagna (Piazza Adriano).

Ore 08.30: Ritrovo presso il Monumento.

Ore 09.00: Inizio cerimonia. A seguire: Alzabandiera; Onori ai Caduti;

Deposizione di una Corona di Alloro al Monumento;

Preghiera dell’Artigliere da Montagna.


2^ FASE: Monumento all'Artiglieria (Corso Vittorio E. – ingresso Parco del Valentino).

Ore 10.00: Ritrovo presso il Monumento.

Ore 10.15: Inizio cerimonia. A seguire: Onori ai Caduti;

Deposizione di una Corona di Alloro al Monumento;

Preghiera dell’Artigliere.


3^ FASE: Sede della Sezione Provinciale (corso Kossuth 50/14).

Ore 11.15: Ritrovo presso la Sede.

Ore 11.30: Inizio cerimonia. A seguire: Alzabandiera;

Deposizione di una Corona di Alloro;

Lettura dei messaggi augurali;

Allocuzione.


Ore 12.00: Santa Messa, officiata dal Cappellano Militare;

Preghiera dell’Artigliere.

Ore 13.00: Aperitivo - pranzo a buffet. (€30.00)

Prenotazioni  entro il 13 giugno p.v.

e-mail:anartitorino@libero.it oppure  anartitorino@gmail.com



Dalla Redazione web - Auguri per la Festa dell'Artiglieria


Avvalendoci delle moderne tecnologie, attraverso un semplice blog, attraverso il "social di facebook " del gruppo "Amici degli Artiglieri di Torino" , con il nostro motto " SEMPRE E DOVUNQUE" a fianco dei cittadini ed alle nuove generazioni, la giornata della Festa dell'Artiglieria sia lo spunto per proseguire a diffondere i valori , facendo proselitismo, divulgando le attività della nostra sezione di Torino.

Un grazie al Presidente Gen. Luigi CINAGLIA ed a tutto il Direttivo, per la collaborazione delle inserzioni giornalistiche che pervengono alla redazione web.

Un grazie ai Soci, ai simpatizzanti che con attenzione, seguono con interesse le tematiche del blog.

Buona FESTA dell'ARMA di ARTIGLIERIA ed Auguri a tutti gli Artiglieri in servizio ed in congedo!

Cordiali saluti

Art. Claudio Fabbretti ( webmaster)


Torino li, 16 Giugno 2024


Foto pagina del Gruppo facebook 
 : " Amici degli Artiglieri di Torino "

Link gruppo facebook : " Amici degli Artiglieri di Torino " https://www.facebook.com/groups/associzionetorinoanarti

15 Giugno 1918 – Battaglia del Solstizio -

 AUGURI ALL'ARMA DI ARTIGLIERIA 

Sezione provinciale di Torino 

15 giugno 1918 – Prima Guerra Mondiale – sul Fronte Italiano inizia la Seconda Battaglia del Piave. La battaglia del solstizio (o seconda battaglia del Piave) fu combattuta nel giugno 1918 tra l’Imperiale e Regio Esercito austro-ungarico e il Regio Esercito italiano ed impegnò gli austroungarici nella loro ultima grande offensiva della Prima Guerra Mondiale. Il nome “Battaglia del Solstizio” fu coniato dal poeta Gabriele d’Annunzio.


15 Giugno Battaglia del Solstizio - Associazione Nazionale Artiglieri Sezione provinciale di Torino : 16 GIUGNO 2024 FESTA DELL'ARMA DI ARTIGLIERIA

 Festa dell'Arma di Artiglieria

Domenica 16 giugno 2024 - Programma di massima


La Battaglia del Solstizio 15 Giugno 

Durante la Battaglia del Solstizio (15 – 22 giugno 1918) l’artiglieria italiana diede il suo più glorioso contributo all’esito vittorioso della Grande Guerra.

                                                      FILMATO  EVENTO 

1^ FASE: Monumento all'Artigliere da Montagna (Piazza Adriano).

Ore 08,30: Ritrovo presso il Monumento.

Ore 09,00: Inizio cerimonia. A seguire: Alzabandiera; Onori ai Caduti;

Deposizione di una Corona di Alloro al Monumento;

Preghiera dell’Artigliere da Montagna.

2^ FASE: Monumento all'Artiglieria (Corso Vittorio E. – ingresso Parco del Valentino).

Ore 10,00: Ritrovo presso il Monumento.

Ore 10,15: Inizio cerimonia. A seguire: Onori ai Caduti;

Deposizione di una Corona di Alloro al Monumento;

Preghiera dell’Artigliere.

3^ FASE: Sede della Sezione Provinciale (corso Kossuth 50).

Ore 11,15: Ritrovo presso la Sede.

Ore 11,30: Inizio cerimonia. A seguire: Alzabandiera;

Deposizione di una Corona di Alloro;

Lettura dei messaggi augurali;

Allocuzione.

Ore 12,00: Santa Messa, officiata dal Cappellano Militare;

Preghiera dell’Artigliere.

Ore 13,00: Aperitivo e pranzo a buffet.


ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARTIGLIERI D’ITALIA

 Sezione Provinciale di Torino 

- ( “Gen. Alessandro Goria di Dusino”) - Corso Kossuth 50 int.14 - 10132 Torino Tel. 011/ 817.05.60 (Ufficio segreteria: il martedì e giovedì dalle ore 15,15 alle ore 17,15) (Servizio di segreteria telefonica) - E-mail: anartitorino@libero.it



Alle prime luci dell’alba del 15 giugno 1918 l’Austria Ungheria, scatenò una poderosa offensiva con l’unico e fondamentale obiettivo di sconfiggere definitivamente l’Italia. L’artiglieria italiana ebbe un ruolo fondamentale nel corso della Battaglia del Solstizio. Non si limitò, come fino ad allora era accaduto, ad ostacolare il movimento delle fanterie avversarie solo dopo il loro scatto dalle trincee ma, applicando una nuova dottrina, sviluppò un’azione di fuoco potente e coordinato sulle stesse e sui centri vitali avversari nei momenti precedenti all’attacco.

Terminata la fase delle grandi offensive l’Esercito era passato alla difensiva, concetto che gli artiglieri interpretarono in termini dinamici sviluppando azioni di fuoco finalizzate alla ricerca e distruzione del nemico all’interno delle sue linee per ridurne l’iniziativa e l’aggressività. L’attacco nemico doveva essere infranto col fuoco dell’artiglieria e col movimento, concretizzato dai contrattacchi della fanteria. Nasceva la tecnica della contropreparazione intesa come energica reazione alla preparazione avversaria all’attacco.

Quando, alle 3 del mattino del 15 giugno le artiglierie austriache iniziarono la preparazione sulle nostre linee e le fanterie cominciarono a muovere verso le aree di concentramento, furono investite da un violentissimo fuoco di reazione tanto che in alcuni casi nei comandi avversari si arrivò a pensare ad un concomitante inizio di un’offensiva da parte italiana.

Sugli altipiani la contropreparazione fu addirittura anticipata cogliendo i reparti di fanteria in movimento ed allo scoperto, interrompendo le comunicazioni in un momento così critico, riducendo l’efficienza del fuoco delle batterie avversarie. Sul Monte Grappa la pressione austro-ungarica subì una forte flessione per effetto del fuoco di contropreparazione iniziato contemporaneamente a quello avversario. L’attacco austro-ungarico a cavallo del Brenta, con l’obiettivo di sboccare in pianura, fu velocemente arrestato. Inoltre. l’intervento dell’artiglieria risultò così rilevante da rendere vano l’intervento delle riserve austro-ungariche che furono decimate durante la marcia di avvicinamento alla linea di combattimento.

Sul Piave l’azione si concentrò sulle unità che si predisponevano a forzare il corso d’acqua, rendendo l’attraversamento risultò difficilissimo.

La successiva fase di sbarramento, eseguita in stretto coordinamento con l’aviazione e la fanteria che reiterava massicci e sanguinosi contrattacchi, non si interruppe annullando ogni tentativo di attraversamento con la distruzione sistematica di ponti e passerelle.

Il 23 giugno, dopo otto giorni di accaniti combattimenti e di un incessante fuoco di artiglieria, il Comando austro-ungarico, preso atto del fallimento dell’operazione, disponeva lo sganciamento delle truppe ed il loro ripiegamento sulle basi di partenza. La battaglia era finita.



INNO ARTIGLIERI  


Preghiera dell’Artigliere

Dio onnipotente ed eterno,
a Te, Padre delle genti e Signore dell’universo,
noi, Artiglieri d’Italia, eleviamo i cuori.

Ti ringraziamo
per la terra che ci hai donato come Patria.

Dona, Ti preghiamo Signore,
riposo eterno ai nostri caduti.

Noi, eredi del loro generoso sacrificio,
restiamo fedeli alla loro consegna
e alla nostra Bandiera,
ma Tu, Signore, resta accanto a noi.

Purifica con il fuoco del tuo amore i nostri cuori
e tempra le nostre volontà;
rendici degni di promuovere
il bene prezioso della pace
e di costruire,
in fraterna collaborazione con tutti i popoli,
un mondo più libero e più giusto.

Donaci, Ti preghiamo Signore,
la forza di custodire e difendere,
anche con il nostro generoso servizio alla Patria,
la serenità delle nostre case
e la dignità della nostra Terra.

AMEN!

A.N.Art.I - TORINO - Il generale Luigi Cinaglia della Sezione provinciale di Torino, presente alla conclusione della Festa della Repubblica nella Città di Venaria Reale




Conclusasi con uno straordinario concerto a cura della Banda Musicale Giovanile del Piemonte - diretta dai maestri Paolo Belloli e Riccardo Amari - realizzato nell'ambito del Progetto Patres - Storia e Memoria. Particolarmente significativo è stato l'intervento del prof. Michele D'andrea, " L'inno svelato" dedicato al Canto degli Italiani.





















A.N.Art.I - Sezione provinciale di Torino - 2 GIUGNO FESTA DELLA REPUBBLICA - LE CELEBRAZIONI : A TORINO E VENARIA REALE

 2 Giugno 2024, si sono svolte le Celebrazioni della Festa della Repubblica Italiana 

TORINO - Piazza Castello 

VENARIA REALE -  Piazza Martiri Libertà

Torino : presente il Labaro dell'Associzione Nazionale Artiglieri della Sezione provinciale di Torino, presenti alla Cerimonia : il Vice Presidente Gen. Giovanni MALTESI , l'Alfiere Antonio CARUSO e l'Art. Claudio FABBRETTI ( webmaster del blog per A.N.Art.I di Torino)



TORINO PIAZZA CASTELLO 



CELEBRAZIONE 2 GIUGNO 2024  
VENARIA REALE 

Invece per la Città di Venaria Reale  ove si è svolta la ricorrenza del 2 Giugno 2024, presente il Presidente della Sezione A.N.Art.I di Torino Gen. Luigi Cinaglia .



La Presidenza del Consiglio Comunale, in collaborazione con il "Comitato della Memoria" e la Città di Venaria Reale ha organizzato la celebrazione per ricordare la nascita della Repubblica Italiana.

Per i  neo-diciottenni presso la Sede "AVIS" sezione di Venaria Reale, al termine della celebrazione, si  è tenuto un momento conviviale.


VENARIA REALE (TO) 2 Giugno 2024 - Celebrazioni per la Festa della Repubblica 2024


"2 Giugno 2024"

La Presidenza del Consiglio Comunale, in collaborazione con il "Comitato della Memoria" e la Città di Venaria Reale organizzano la celebrazione per ricordare la nascita della Repubblica Italiana.

La Cittadinanza è invitata ad esporre il Tricolore.

Programma

Domenica 2 giugno 2024

in Piazza Martiri della Libertà

Ore 9:30

  • Posizionamento Labari da parte delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma.

Ore 10:00

  • Alzabandiera con esecuzione dell'Inno Nazionale a cura del Corpo Musicale Giuseppe Verdi e del Coro Tre Valli - Città di Venaria Reale;
  • Onore ai Caduti;
  • Interventi delle Autorità;
  • Consegna di copie della Costituzione Italiana ai neo-diciottenni di Venaria Reale;
  • Chiusura delle celebrazioni con brani a cura del Corpo Musicale Giuseppe Verdi e del Coro Tre Valli - Città di Venaria Reale.

Per i neo-diciottenni presso la Sede "AVIS" sezione di Venaria Reale, al termine della celebrazione, si terrà un momento conviviale.

Ore 21:00

Concerto della Banda Musicale Giovanile Piemonte "ANBIMA"
I musici partiranno in sfilata alle ore 20:30 da Piazza della Repubblica, percorrendo via A. Mensa per raggiungere l'area concerto in piazza Martiri della Libertà, a tale scopo si invitano i cittadini della via ad esporre la bandiera tricolore.

Durante il concerto si terranno i saluti istituzionali e ci sarà la partecipazione straordinaria del prof. Michele D'Andrea con "L'Inno svelato", uno dei simboli della Repubblica italiana appunto "L'Inno nazionale", per ricercare attraverso le parole chiave di cui è ricco il testo, il significato culturale e storico dello stesso.

Info: Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale 011.4072210
presidentecc@comune.venariareale.to.it